Carrello vuoto

Capra | Tamagnini | Dongilli | Sordini | Waiz 

common roots

L’orto comunitario come luogo d’incontro. L’esperienza degli orti Semirurali di Bolzano

Questo è il nostro orto comunitario. Nell’orto impariamo, festeggiamo il raccolto, ridiamo e discutiamo. Non coltiviamo le stesse verdure. Non abbiamo nemmeno la stessa lingua d’origine, anzi, le nostre origini sono spesso molto diverse. Eppure condividiamo un pezzo di terra: l’orto Semirurali del quartiere bolzanino di Don Bosco. 

L’orto interculturale è stato fondato dalle donne Nissà ma le sue radici risalgono agli orti coltivati per garantire l’autosussistenza nel quartiere Semirurali, edificato nel periodo fascista. Se a quel tempo a fare conoscenza e amicizia lavorando nell’orto erano le famiglie operaie trasferitesi a Bolzano da altre provincie, oggi sono le donne immigrate provenienti da tutto il mondo a fare la stessa esperienza. Allora, come oggi, gli orti urbani delle Semirurali rappresentano un luogo di incontro e scambio non solo tra varietà di ortaggi e metodi di coltivazione ma soprattutto tra persone di culture diverse.

Cartella stampa

Cover

common roots

Edizione bilingue

Prezzo Online:Euro 14,90
Base price with tax
Prezzo Copertina: Euro 14,90
Brossura
20 × 27 cm | 124 pagine
ISBN: 978-88-7283-613-2