17,90 €
FuTurismo
Un accorato appello contro la monocultura turistica
  • 789-IT
  • 978-88-7283-789-4

“Oggi ci troviamo di fronte a un bivio preciso, dobbiamo compiere una scelta di campo netta e distinta di fronte al moloch turismo che incombe su di noi.”


Le ripercussioni della monocultura turistica sono evidenti soprattutto sulle Alpi: strade congestionate, seconde case, vuote, che fanno lievitare i prezzi immobiliari, impianti di risalita e piste su ogni vetta, concorrenza spietata tra strutture alberghiere. Ma è proprio questo quello che gli ospiti stanno cercando?
Michil Costa, albergatore esuberante ed entusiasta, uomo di cultura, ambientalista e visionario, invoca un nuovo senso del fare turismo – contro l’industrializzazione dell’economia turistica e a favore di una cultura dell’ospitalità basata sui solidi valori del bene comune, della sostenibilità e dell’umanità.

» Contro la monocultura turistica
» Riflessioni di un pioniere del turismo alpino sostenibile
» Prefazione di Massimo Cacciari, filosofo, ex sindaco di Venezia

Cartella stampa

Recensioni:

“FuTurismo”, un pamphlet che fin dal titolo suggerisce una presa di posizione, tanto più interessante inquanto arriva da un personaggio che certo non si può definire un fondamentalista dell’ambiente.
Paolo Viotti, La Repubblica

Un appello contro la svendita delle montagne. 
Marco Angelucci, Corriere dell’Alto Adige

Uno squarcio d’intelligente passione per la nostra terra.
Renzo Caramaschi, sindaco di Bolzano

Nel libro ci sono numerosi spunti su come si possa realizzare una offerta turistica economicamente vantaggiosa ma improntata sui valori del Bene Comune, della sostenibilità, dell’umanità. Sono riferiti soprattutto alle Dolomiti, ma facilmente replicabili ovunque uno sfruttamento indiscriminato del patrimonio ambientale stia mettendo a rischio la sopravvivenza stessa delle bellezze che hanno attirato così tanti viaggiatori.
Anna Mariotti, Wellmagazin.it

Michil è un folletto che ti fa entrare nel suo mondo di calore, bellezza, passione.
Carlo Cracco, chef

Cura dei dettagli, esperienza, cortesia e amicizia: questo è ciò che contraddistingue l’ospitalità della famiglia Costa.
Carlo Cottarelli, economista ed editorialista

Mi sento così a casa da voi che quasi mi dimentico di essere in paradiso.
Linus, direttore artistico Radio Deejay

È semplice l’accoglienza, la regola c’è: “Avevo fame e mi avete sfamato”.
Corrado Augias, giornalista, scrittore, conduttore televisivo

FuTurismo
Michil Costa
Un accorato appello contro la monocultura turistica
789-IT
978-88-7283-789-4

Scheda tecnica

Prezzo copertina: euro 17,90 [I]; 19,80 [D/A]
13,5 × 21 cm | 172 pagine
Michil Costa
Brossura con alette
    Nessun evento in programma

Prodotti correlati